Il Rapper Bello Figo è stato denunciato dall’università di Pisa per aver girato un video senza permesso.
Infatti il video in questione è “Trombo all’università” girato all’interno del dipartimento di Economia di Pisa. Contenuto che è stato fatto eliminare pochi giorni dopo.
Oltre al video esplicito, l’università ha querelato l’artista per video dei contenuti del testo.
Nonostante il brano ha ottenuto una piccola esposizione mediatica ha sicuramente generato tanti dissensi. Il video ha totalizzato 100.000 views in una settimana.
I dirigenti dell’università di Pisa hanno preferito mantenere le distanze dall’accaduto e querelare il Rapper.
Sono iniziate già le indagini contro chi ha dato il permesso a Bello Figo di entrare nelle aule e girare il videoclip.

Bello Figo denunciato
Bello Figo denunciato dall’università di Pisa

Bello Figo denunciato per danno d’immagine

La denuncia è incentrata completamente sul danno d’immagine all’università.
Ovviamente per l’università di Pisa trovare un video “Trash” ed esplicito in rete è un grosso problema. Essendo una struttura apposita per l’istruzione e la formazione è assurdo ciò che accaduto. Le riprese del video molto probabilmente sono avvenute in un orario notturno. Bisogna ancora stabilire se qualcuno ha favorito l’ingresso di bello Figo, o sia entrato senza permessi.
Tante persone si sono esposte dando ragione a Bello Figo, non capendo la gravità dell’accaduto.

Il marketing sta diventando estremo?

Negli ultimi anni il tasso di denunce contro Rapper o personaggi dello spettacolo è aumentato drasticamente.
Tanti Rapper o personaggi vari si ritrovano davanti ad un mercato sempre più saturo. In cui le idee sono sempre le stesse e ognuno prova ad esagerare per attirare l’attenzione.
Ormai situazioni come queste sono all’ordine del giorno, accadono e accadranno sempre di più.

Bello Figo denunciato. Ma cosa succede ora?

Ora avverranno le indagini e le autorità faranno chiarezza sulla vicenda. Ovviamente, Bello Figo è colpevole ed è innegabile. Nei prossimi mesi sarà un giudice a decidere il risarcimento economico che dovrà versare all’università.
La domanda che ci poniamo adesso è: “Ha avuto senso farlo?”
Secondo noi no, il video non ha ricevuto il successo sperato ed è stato eliminato. Quindi alla fine di tutto quello che gli rimarrà sarà solo una multa salata da pagare.
Sicuramente imparerà la lezione e la prossima volta valuterà meglio dove girare i propri video. Soprattutto avrà capito che negli spazi non pubblici non si può fare ciò che si vuole senza permessi. In più se qualcuno ha aiutato il Rapper ad entrare pagherà insieme a lui questa bravata.

Leggi anche: Guè Pequeno contro Fedez (Tutta la vicenda completa)