Oggi vogliamo proporvi le canzoni rap sulla morte o da ascoltare dopo un lutto di una persona cara.
La morte è un tema che fa paura, ma purtroppo riguarda tutti quanti noi e le persone che amiamo. Qualsiasi sia la perdita che subiamo, che sia un amico o un parente il dolore è inimmaginabile. Il modo di viverla è molto personale ma pure se spinosa è una faccenda che va affrontata. Le fasi secondo la psicologia sono 5: 1) La negazione, ossia non accettare il lutto; 2) La rabbia, ovvero il chiedersi il perché proprio a noi sia dovuto capitare; 3) La comprensione la fase in cui si capisce che superandola si diventerà più forti; 4) La depressione che non mi sembra necessario spiegare ed infine; 5) L’accettazione.
Detto questo vi lasciamo alle canzoni rap sulla morte sperando vi possano aiutare in questo momento.

Le canzoni Rap sulla morte

Nerone

Iniziamo con un brano di Nerone intitolato “Mezza Siga”, dove racconta la perdita di un amico. https://www.youtube.com/watch?v=IstrznsAass

Cro

Proseguiamo con un brano del 2011 di un rapper emergente “Cro”. Nonostante non sia arrivato al successo e abbia smesso di fare musica, il brano riesce a trasmettere conforto e non far sentire solo chi ha subito una perdita così grande. https://www.youtube.com/watch?v=g-WQ5RIi24I

Jesto

Una canzone di Jesto per ricordare il padre che purtroppo non c’è più. https://www.youtube.com/watch?v=oy08TqTbQ7Y

Gionny Scandal

Un pezzo riflessivo dove parla alla nonna, la persona che si è preso cura di lui dopo la perdita dei suoi genitori. https://www.youtube.com/watch?v=IOx2ST5421I

Canesecco

Vecchio brano di Canesecco, artista e e rapper storico romano. https://www.youtube.com/watch?v=6WdbvCD8RT0

Ion

Infine un brano di Ion in collaborazione con Carolyne. Brano dedicato a Er Gitano membro del suo gruppo “Odei Roma Clan”, che purtroppo ci ha lasciati. https://www.youtube.com/watch?v=QgicoYajS0w Speriamo che le canzoni Rap sulla morte di questi rapper italiani siano state d’aiuto in questo momento.
Leggi e ascolta anche: 5 canzoni rap tristi e riflessive
Articolo curato e redatto in collaborazione con Mihaela Crucirescu