Oggi vogliamo portarvi 10 curiosità su Achille Lauro che forse non conoscete.
Lauro De Marinis, in arte Achille lauro è un artista a 360 gradi, il re dello scandalo e delle performance più particolari e controverse.
Ha cominciato il suo percorso nel 2012 con “Barabba Mixtape” portando un immaginario street e di periferia per una nicchia ristretta. Dall’album “Achille idol immortale” (2014) sino a “Pour l’amour” (2018) è riuscito ugualmente a raggiungere un pubblico sempre più vasto.
Tuttavi, nel corso della sua carriera ha dimostrato di essere un artista anche molto mutevole cambiando spesso genere e stile. È partito dal rap molto crudo che parlava delle problematiche del quartiere, sino ad arrivare a delle sonorità latine e dei suoni più elettronici. Ciò nonostante Achille ha sempre avuto uno stile e un concept un po’ punk e spesso dimostrava ammirazione verso i migliori rocker della storia. Tutto questo lo ha dimostrato tra il 2019 e il 2020 al Festival di Sanremo.

10 curiosità su Achille Lauro

Nome d’arte

Il suo nome d’arte è ispirato dall’omonimo eroe greco “Achille” e “Lauro” è ripreso dal suo nome di battesimo.

La rivisitazione del Vangelo

In ogni canzone dell’album “Achille Idol l’immortale” c’è una lettura rivisitata di ogni verso del Vangelo. In sostanza, paragona la visione ipotetica di un Dio, con quella di un essere umano cresciuto in un contesto popolare.

La citazione a Eminem

Il video di “Real Royal Street Rap” è una citazione al video di Eminem “Without Me, quindi non si tratta di un plagio come avevano pensato in tanti.

Il distacco dalla famiglia

A soli 14 anni decise di lasciare la famiglia, perciò andò a vivere con suo fratello maggiore.

Curiosità legata a Pour L’ammour

Per la creazione del disco “Pour L’ammour”, Achille e i suoi collaboratori si sono rinchiusi in una villa fino al termine del progetto, come la famosa band “Doors”.

Il libro

Nel 2019 ha scritto un libro autobiografico intitolato “Io sono Amleto”

Agenzia

Sua madre è l’amministratrice della sua agenzia: “No Face”.

Sanremo

La “scandalosa” tuta di Sanremo è un capo creato da Gucci.

Coronavirus

Durante l’emergenza per il Coronavirus, Achille è rimasto bloccato in un b&b a Roma.

Riprendere ciò che ha perso

In un’intervista ha affermato che con i soldi guadagnati dalla musica ha ricomprato i gioelli della nonna che erano stati venduti per problemi economici.

L’articolo è stato curato e redatto da Mihaela Crucirescu
Leggi anche: 10 curiosità che non sai su Madame