Oggi Venerdì 7 Febbraio, esce per Sony Music Italia il nuovo atteso album di Anastasio, intitolato “Atto Zero”. Il disco arriva dopo oltre un anno dalla pubblicazione de “La fine del mondo”, ep rilasciato subito dopo la sua vittoria ad XFactor che lo ha reso popolare in tutta Italia. Quest’anno vediamo Anastasio come concorrente a Sanremo 2020 con il brano “Rosso di rabbia” che anticipa assieme ai singoli “Il fattaccio del vicolo del moro” e “Atto zero” il nuovo disco.

Disco anastasio
Atto Zero

Anastasio è un artista molto particolare, con grandi doti tecniche e interpretative, oltre che ad un’ottima capacità di scrittura. I suoi testi sono vere e proprie poesie, mai banali e sempre colmi di siginificato. Con la sua vittoria ad XFactor ha dimostrato di essere in grado di portare musica complessa e che necessita di essere càpita anche al grande pubblico, che spesso si limita alle hit da radio.

Atto Zero

Il nuovo disco di Anastasio a nostro parere è una delle migliori uscite Hip-Hop degli ultimi anni. Un album ricco e vario, di suoni, di contenuti, di rime, di tecnica, insomma, non manca niente. Le produzioni, realizzate per lo più da Stabber, assicurano un sound fresco e attuale all’intero progetto. Non mancano però dei richiami al classico rap anni ’90 come nel brano “Il sabotatore”che piacerà sicuramente ai nostalgici della old school. Un altro pezzo da ascoltare con attenzione è la title track, “Atto Zero”. Nella quale Anastasio spiega il significato del titolo del disco. “Atto Zero” è l’attimo prima dell’attimo, come “il pilota prima dello schianto” o il terrorista che si prepara a premere il pulsante che lo farà saltare in aria in un attentato. “Atto Zero” è la rappresentazione del secondo che precede un qualcosa di forte, forse l’attimo più forte che proviamo nella nostra intera vita. Tra i nostri singoli preferiti, non possono mancare assolutamente “Quando tutto questo finirà, “Castelli di Carte” e “Il fattaccio del vicolo del moro” che storicamente è un monologo drammatico scritto da Americo Giuliani nel 1911. Per la realizzazione di questo pezzo Anastasio ha preso ispirazione dalla celebre interpretazione di Gigi Proietti.

3 Domande ad Anastasio sul suo percorso e sul suo disco

Durante la presentazione di questo disco di Anastasio, abbiamo avuto la possibilità di porli tre domande alle quali ci ha risposto. Di seguito quindi, eccovi una breve intervista per scoprire qualcosa di più su questo album e su Anastasio in generale.

La tua musica non segue gli standard pre-impostati adatti al grande pubblico e alle radio. Nonostante questo XFactor ti ha dato molta visibilità, ritieni che saresti comunque riuscito ad ottenere questo successo anche senza la partecipazione ad un talent?

Indubbiamente XFactor mi ha aiutato. Penso però che sarei riuscito, magari con più tempo, ad ottenere buoni risultati con la mia musica.

Di te mi ha sempre colpito la grande capacità di interpretare le tue canzoni. Nel tuo passato hai avuto in qualche modo a che fare con il mondo della recitazione e se è un tuo talento naturale, ti piacerebbe in un futuro entrare a far parte di questo ambiente?

In passato ho fatto qualche piccola esperienza ma tutte cose molto amatoriali. In futuro non ti nascondo che mi interesserebbe approfondire questo aspetto e cimentarmi nel mondo della recitazione.

Dopo la tua vittoria ad X Factor molte testate giornalistiche hanno cercato di boicottarti tirando fuori cose anche tue personali, come la tua ideologia politica che ha fatto tanto discutere sui social. Cosa pensi a riguardo e come hai affrontato quella situazione?

Sinceramente è stata una cosa che mi ha colpito molto. Non mi aspettavo tutto questo odio nei miei confronti da parte della gente, per qualcosa che poi neanche è vera. Per un mi piace mi sono ritrovato messaggi dove mi davano del razzista, persone omosessuali che mi scrivevano di aver timore a venire a un mio concerto. Assurdo. La cosa che mi ha colpito di più è stata come da un semplice “mi piace” le persone siano saltate alle conclusioni senza riflettere.

Se l’articolo ti è piaciuto, leggi anche : Le frasi più belle di Anastasio