Oggi vogliamo farvi scoprire Etta, una giovane artista talentuosa della scena pop/urban.
Etta ha sviluppato la sua passione per il canto all’età di 4 anni e nasce artisticamente nel 2015. Da qui inizia a collaborare con diverse band spaziando dal Jazz al R’n’B. Nel 2017 collabora con il producer V_Rus per la realizzazione del suo primo disco, che segna la sua svolta Pop. Nel 2019 esce “Il mio supereroe”, il primo singolo che anticipa il suo primo album ufficiale “Diverso”, contenente 10 brani.

Etta

Tutto è possibile

In seguito Etta è stata impegnata in un radio tour promozionale che le ha fatto toccare le maggiori città italiane, coinvolgendo più di 500 radio, che le hanno permesso di far conoscere la sua musica a più persone possibili. Con il suo secondo singolo “Con il vento in faccia”, Etta ha raggiunto la 34esima posizione nella classifica di Indie Music Like, riuscendo a portare la sua musica anche all’estero. Questo è dovuto al fatto che il mercato italiano è cresciuto tantissimo in questi anni, e gli ascoltatori esteri sono interessati a scovare nuovi talenti anche in Italia.
I videoclip dei suoi singoli sono stati trasmessi da più di 150 tv digitali.
Inoltre, la campagna promozionale si è conclusa con il suo Diverso Tour che le ha fatto toccare con mano tutto l’affetto dei suoi fan.
Dal 2019 collabora come autore con l’etichetta indipendente B Music records di Napoli. Durante il lavoro come songwriter, la giovane artista ha affiancato un approfondito studio per focalizzare la strada da imboccare per il nuovo disco.

Etta e il suo nuovo singolo “Il mio deserto”

Il 6 Novembre 2020 ha pubblicato “Il mio deserto” prodotto dal producer V_Rus, brano che la inquadra nella scena del pop Urban.
Il singolo nasce dalla lotta interiore tra testa e cuore. Questa dualità, caratterizzata da due atmosfere opposte, una dolce e nostalgica, l’altra consapevole e agitata, si può riscontrare non solo nel testo del brano ma anche nei suoni utilizzati al suo interno, nonché nelle immagini del videoclip in uscita il 17 Novembre.

Il ritornello è caratterizzato da suoni romantici, quasi fiabeschi, come quello del carillon, e da parole dolci e arrendevoli, rappresentando la volontà di cedere a ogni angheria solo per amore. Il lato riflessivo e cosciente si può riscontrare invece nelle due strofe, nelle quali ritroviamo immagini che suscitano rabbia, insiemi di parole tronche e suoni più cupi.
Il mio deserto è la storia di una ragazza ferita, tradita, ingannata e consapevole di ciò, che nonostante tutto è disposta a perdonare, perché troppo innamorata o forse perché troppo asservita a quell’amore.

Infine, speriamo che l’articolo e il nuovo singolo di Etta vi sia piaciuto.
Segui Etta su Instagram qui.
Leggi anche: Le migliori frasi rap d’amore