Fedez in questi giorni si è scagliato contro i rapper e artisti italiani, dicendo quanta ipocrisia ci sia nei social.
Il rap è un genere di protesta che nasce nelle periferie. Il genere si è sempre esposto contro la mala politica e le ingiustizie della società. Il rap è soprattutto un mezzo, usato anche per esporre le problematiche dei ceti sociali bassi e far sentire la propria voce e le proprie idee. In più la musica essendo un contenuto virale, molto spesso riesce ad arrivare a tutti, soprattutto nell’era del digitale, dove un giusto contenuto, in poco tempo può arrivare a milioni di persone.

Le parole di Fedez contro i rapper e gli artisti italiani

Il discorso di Fedez: “Mi auguro solo una cosa. Tutti gli artisti italiani, che oggi stanno prendendo una giusta posizione, rispetto a quello che sta accadendo oltre oceano. Un domani spero che facciano la stessa cosa nel nostro Paese. Spero che un domani prendano una posizione rispetto a delle politiche razziste italiane e esponenti politici italiani razzisti, perché purtroppo sino ad ora non l’ho visto fare. Fate bene a fare quello che state facendo oggi, ma ricordatevelo anche un domani. Senò, quello che giustamente state facendo oggi può sembrare un po troppo facile. Fare tutto questo rispetto ad un altro Paese e giusto ,ma farlo nel tuo Paese quando rischi di perdere persone che comprano i tuoi dischi, perché solo legate a quell’elettorato razzista, è una scelta più difficile. Predichiamo oggi e domani razzoliamo insieme, prendiamoci le denunce insieme. Vi aspetto tutti.”

Seconda parte

Fedez prosegue contro i rapper e gli artisti italiani dicendo: “Scusate, sarò impopolare. Sinceramente, vedere degli artisti che nelle proprie carriere non sanno cosa voglia dire prendere delle posizioni politiche in questo Paese, e assumersene i rischi, di prendere delle posizioni. Arrogarsi il diritto dal loro pulpito di esortare gli altri artisti, perché si sono svegliati rivoluzionari oggi, mi suona come una sviolinata che mi provoca dissenteria. Sono felice che oggi vi siate svegliati, ma cercate di non addormentarvi più. Io non dico questo perché mi sento meglio degli altri. Nella collocazione degli artisti (riferito al pensiero di altre persone del settore nei suoi confronti), sono un venduto, un arricchito, un privilegiato, un incoerente, un ipocrita però mi sono sempre sentito una persona libera.

Terza parte

Finisce dicendo: “Per rivendicare questa libertà ne ho sempre pagato le conseguenze, perché non ho mai pensato a quelle.
A me sono state fate interrogazioni parlamentari, vilipendio, istigazione alla guerriglia urbana. Il vicepresidente del senato mi ha chiesto 500.000 euro, altri mi hanno dato del tossicodipendente. In tutto questo, quando c’era Salvini che mi insultava perché ero l’unico ad attaccarlo. In quella situazione, c’erano artisti molto famosi che dicevano: “Sai mi piace tanto il tuo modo di esprimerti, caro Salvini”.
Quando scendete in questo campo qui trovate un nervo scoperto, perché voi non ci siete stati.”

Fedez contro i rapper e gli artisti italiani

Nelle sue storie su Instagram, Fedez è andato contro i rapper italiani e gli artisti in generale. In particolare contro quelli che si espongono solo quando la situazione è conveniente per loro. Ma, quando si tratta di parlare di problemi italiani legati al mondo della politica, quasi nessuno si espone. Questa è una grande verità, questo perché a volte attraverso i social si ha l’impressione che alcuni artisti, si espongano solo per convenienza e non per provare realmente a migliorare le cose.
Anche Fedez, ad inizio carriera ha incentrato le sue tematiche criticando un sistema politico fallimentare e corrotto. A differenze di altri, i suoi ideali li ha sempre portati avanti, oltre che nelle canzoni anche nella vita reale. Infatti, riceve spesso delle querele per questi motivi. A differenza di quello che si pensa, lo ha sempre fatto anche quando aveva pochi soldi in tasca. In queste situazioni non si tratta di essere ricchi o meno, ma di non avere paura di esporsi.

Leggi anche: 10 curiosità su Fedez che non conosci
Ascolta Fedez su Spotify qui.