Oggi vogliamo portarvi le frasi di Anastasio più belle tratte dalle sue canzoni.
Anastasio, all’anagrafe Marco Anastasio nato il 13 maggio 1997, è un cantautore e rapper italiano, vincitore della dodicesima edizione del Talent Show “XFactor.
Ha iniziato il suo percorso musicale nel 2015 con il nome d’arte di “Nasta” pubblicando “Disciplina sperimentale” per poi successivamente cambiarlo in Anastasio. Ma la sua svolta artistica arriva tre anni dopo grazie alla vittoria di XFactor, trasmissione che gli ha dato una visibilità pazzesca.
Dopo la vittoria del talent, nel 2018 è uscito il suo ep “La fine del mondo” per Sony Music.
Attualmente sta partecipando alla 70 edizione del Festival di Sanremo con il brano “Rosso di Rabbia” e tra poco uscirà il suo primo album ufficiale “Atto zero”.
Detto questo vi lasciamo alle migliori frasi che Anastasio ha scritto.

Le migliori frasi di Anastasio tratte da “Disciplina ep” (2015)

Un mare di pianti e stenti, annegava nei rimorsi, viveva in costante apnea. Solo alcol nell’esofago e fumo nella trachea, ripensava alla sua vita, alla passione e al primo amore. (Un sassofonista)

Chiamala come vuoi, follia, schizofrenia per me è solo un altro modo per restare in compagnia. (T.S.O)

Ho sempre detto meno di quanto ho pensato e pensato più del normale, già, fino a stare male. (La metafora del mare)

Qui c’è una sola regola, tu devi essere scaltro e per salvare te devi affondare qualcun altro. (Rosso Malpelo)

Le migliori frasi di Anastasio tratte da “La fine del mondo”

Ma il mondo mi ignora ancora, non lo vedo più, non tira un filo di vento, non sento manco l’aria in faccia mentre cado giù. (La fine del mondo)

E quando perdi la brezza che ti sorregge precipiti nel vuoto ma non sai per quante miglia. (Ho lasciato le chiavi)

Ricordo amici con la faccia in giù nel fango e un treno che partiva pieno e che tornava vuoto. (Generale)

Sono depresso adesso che non resta niente più da infrangere. (Un adolescente)

Osservo il sole che scompare tra le onde, il cielo sanguina e si allungano le ombre. Io vivo di calore quando il giorno muore, getto un amo dietro l’orizzonte a ripescare il sole. (Autunno feat Bowland)

Le migliori frasi tratte da “Atto zero”

Muore il simbolo le idee resistono, bada, chi piange un simbolo è un’idolatra. (Atto zero)

Ti è mai accaduto di stare seduto e di mettere il muto nella tua mente? (Narciso)

Capirai perché piangevo quando crescevo a 12 anni il mondo in mano ce l’avevo io. (Cronache di gioventù metese)

E nemmeno nella roccia ci puoi credere, che goccia dopo goccia si corrode pure l’Everest. (Castelli di carte)

Le parole sono le mie sole armi e fino al sole voglio sollevarmi. (Rosso di rabbia)

Quando tutto questo finirà, nessuno si ricorderà il mio nome. (Quando tutto questo finirà)

Voglio che te ne vai e che non torni più da noi. (Il fattaccio del vicolo del moro)

Leggi anche: Le migliori frasi di Junior Cally