Oggi vogliamo portarvi le migliori frasi di Gazzelle che ha scritto.
Il suo vero nome è Flavio Bruno Pardini ed è nato a Roma il 7 dicembre del 1989.
È cresciuto nel rione Prati di Roma, e già da giovane aveva legato con altri ragazzi che successivamente hanno avuto successo nel panorama musicale. Infatti, l’ultimo anno di superiori l’ha trascorso presso il Liceo ginnasio statale “Virgilio” insieme a Umberto Violo in arte “Wayne” e Nicolò Rapisarda in arte Tony Effe.
Inizia a suonare a livello amatoriale all’età di 22 anni in alcuni locali romani usando il proprio nome. Successivamente dal 2016 utilizza lo pseudonimo di “Gazzelle”, prendendo come ispirazione il  modello di scarpe Gazelle prodotte da Adidas.
Detto questo, qui sotto potrete leggere le fasi più belle e significative di Gazzelle.

Le migliori frasi di Gazzelle

Frasi d’amore

E che ne sanno gli altri, di quando ridevamo come matti. (Non sei tu)

Non mi ricordi più il mare, se penso a te ora vedo un albero che cade. (Nmrpm)

Come faccio ad aggrapparmi al fato che non ti amo più? (Polynesia)

Pensavo fosse amore, invece erano guai. (Scintille)

Frasi riflessive

Io non avevo soldi, tu non avevi sogni. (Meglio così)

Siamo soltanto persone sole, perdute fra la gente. (Nero)

Coprimi le spalle, che fuori si gela e che la notte non copre gli sbagli, ma gli dà tregua. (Coprimi le spalle)

Non c’è niente di strano, se non ti va più di fare l’amore, soltanto per fare qualcosa di umano. (Non c’è niente)

E passeranno gli anni prima che tu ammetta che di me, volevi solo te. (Quella te)

Faremo sogni grandi, ma senza realizzarli. (Sbatti)

Frasi tristi

E io sto ancora collaudando un piano per non starti accanto, mentre la vita mi scombussola. (Sbatti)

Ho rovinato qualunque cosa negli ultimi sette mesi, a parte i tuoi baci rubati la notte. (Stelle filanti)

Mi sento solo come una goccia fuori la finestra e cerco nel frigo un ricordo buono da mangiare. (Tutta la vita)

La notte prende quello che vuole, ma non rende quasi niente. (Nero)

Frasi significative

Pensavo fosse amore e invece erano guai. (Scintille)

Che noia era la primavera, ma prima di lei niente c’era e adesso brucio come una candela e ho una pessima cera. (Martelli)

Non ho più paura dell’aereo, ma non volo più. (Demodè)

La testa vola e a volte però non riatterra. (Vita paranoia)

Infine, speriamo che le frasi che abbiamo scelto di Gazzelle vi siano piaciute.
Leggi anche: Le migliori frasi di Carl Brave
Ascolta Gazzelle su Spotify qui.