Il caso della Sea Watch non è passato inosservato. Gemitaiz contro Matteo Salvini ha commentato: “Spero che un giorno la vostra famiglia esploda in una barca”.
Questo caso ha diviso il pensiero dell’opinione pubblica. Una parte si è schierata dalla parte di Matteo Salvini. Invece tanti hanno preso le difese di Carola, la 31 enne che andrà a processo per i fatti accaduti. Spesso nel Rap Italiano tanti artisti preferiscono tacere piuttosto che esporsi come avevo detto nell’articolo precedente su J-Ax. Non è il caso di Gemitaiz sempre pronto a dire la sua anche a costo di perdere qualche fan. E’ successo già in passato che Gemitaiz avesse dei diverbi con Matteo Salvini. Ricordate pochi mesi fa quando Salvini provò a ridicolizzare le parole del Rapper romano?

Gemitaiz contro Matteo Salvini

Gemitaiz contro Matteo Salvini, chi ha ragione?

Oggettivamente a parer mio Gemitaiz, ma a livello politico rimane sempre soggettivo. Anche se in questo occasioni bisognerebbe mettere da parte l’orientamente politico o pensare cosa sia più giusto per il proprio Paese. Qui si sta parlando della vita di tante persone che scappano in cerca della libertà. L’immigrazione è sempre stato un problema mondiale. Anche noi italiani tanti anni fa giravamo il mondo in cerca di una sistemazione migliore. Bisognerebbe capire che la vita viene prima di tutto, soprattutto prima degli interessi economici di una nazione.

Puoi fare tutto, ma non far stare zitto Gemitaiz

Gemitaiz avrà anche dei modi bruschi di dire le cose, ma a differenza di altri ha il coraggio di dirle. Sarò sempre dalla parte di chi porta avanti un ideale o un pensiero. L’Italia è un paese scomodo quando ci sono queste situazioni. Il pubblico non vede di buon occhio gli artisti che parlano di politica o si mettono in mezzo. Il pubblico ha una mentalità piccola e non accetta il fatto che un Rapper possa esporsi pubblicamente. Magari avrà esagerato Gemitaiz contro Salvini dicendo: “Spero che un giorno la vostra famiglia esploda in una barca”. Però ha avuto il coraggio di metterci la faccia e di esprimere le sue idee.