Abbiamo realizzato un’intervista a Chadia Rodriguez in occasione dell’uscita del suo nuovo singolo “Bella così”. Il pezzo è uscito 22 Maggio in tutte le piattaforme digitali. Si tratta di un progetto che affronta le tematiche del cyber bullismo e della violenza sulle donne, attraverso storie di ragazze che ne sono state vittime in prima persona.

Di seguito potrete leggere la nostra intervista a Chadia Rodriguez, che ci ha spiegato di più su come ha affrontato personalmente la tematica del cyber bullismo, buona lettura.

Intervista a Chadia Rodriguez
Bella Così
Come hai vissuto personalmente le critiche e gli insulti ricevuti? C’è stato un momento, nel corso della tua carriera e della tua vita, in cui il giudizio altrui ti ha fatto dubitare di te stessa?

Ho sempre cercato di farmi scivolare le cose addosso, ma l’estate scorsa, c’è stato un momento in cui non ce la facevo più. un essere umano, un artista può farsi scivolare le cose quanto vuole  ma a lungo andare inizia a pensare: hanno ragiono? sono sbagliata io? Ho sbagliato qualcosa? Inizi ad avere le prime ansie, i primi dubbi. è un lavoro che ti mette a contatto con le persone tutti i giorni.

Sul web tutti mostrano la parte migliore. Sembrano tutti più belli e più felici. Secondo te, una ragazza che per la società non è reputata di “bell’aspetto” come può vivere il mondo dei social? C’è il rischio che questa bellezza artificiale possa incutere in lei dei complessi di inferiorità?

Io ho sempre disapprovato questa cosa. sul web tutti mostrano sempre la loro parte migliore escludendo la vita reale in primis, ma anche i problemi che ci accomunano e ci accompagnano ogni giorno. il rischio è che questa bellezza artificiale possa indurre dei complessi di inferiorità a chi li guarda. il pensiero è: voglio essere come il mio idolo. Ad esempio, magari non hai i soldi per comprarti la stessa maglietta da 800 euro che indossa il tuo idolo. Il modo migliore è di prendere soprattutto la vita per quella che è e mostrarla per quella che è. ed è quello che ho sempre cercato di fare.

Negli anni il “dislivello” che era presente tra uomo e donna è diminuito molto, per fortuna. Ancora oggi però, sentiamo parlare di maschilismo e ci sono paesi in cui le donne non hanno gli stessi diritti degli uomini. Secondo te, che cosa si può fare per risolvere questo problema, soprattutto per le prossime generazioni?

Il dislivello che c’è, c’è stato e sicuramente ci sarà negli anni. Secondo me si può affrontare innanzitutto mostrandoci più uniti, soprattutto per noi che ne abbiamo la possibilità e che facciamo questo lavoro, e di mostrare agli altri il nostro lato migliore. Fino a quando non ci sarà la solidarietà femminile anche su un argomento in particolare nel mondo della musica anche i nostri fan non potranno magari valutare l’importanza di questa cosa.

Intervista a Chadia Rodriguez
Chadia Rodriguez
Alcune ragazze spesso non si ribellano nei confronti del proprio fidanzato, quando esagera con la gelosia e con le parole. Spesso non trovano il coraggio di allontanarsi da ragazzi che potrebbero diventare pericolosi. Come ti spieghi questa cosa?

Il fatto che alcune ragazze a volte non si ribellano ai loro compagni secondo me è una cosa sbagliata. Non saprei spiegarmi il perchè, ma probabilmente non lo fanno perchè sono spaventate, impaurite e indifese. Magari hanno paura di parlarne con qualcuno proprio perchè hanno il timore di essere giudicate. L’unica cosa che posso dire a tutte queste ragazze, ma anche ai ragazzi, è che io ci sono, se vogliono condividere le loro storie con me io ci sono e cerco di rispondere sempre a tutti.

Cosa spinge l’uomo ad utilizzare la violenza nei confronti della propria compagna?

In realtà non saprei rispondere a questa domanda perchè non mi sono mai trovata in questo tipo di situazione per fortuna. Mi dispiace molto per le ragazze che hanno passato e stanno passando tutto questo. l’unica cosa che posso dire è parlatene! non tenetevi dentro tutto questo.

Questo pezzo è un inno ad amarsi per come si è, tu ti sei sempre amata per quella che sei, o inizialmente, magari anche tu durante l’adolescenza non ti piacevi?
Credo che quasi nessuno sia nato piacendosi al 100%.
Io in realtà non mi sono sempre piaciuta, penso che capiti a tutti. quando ero più piccolina ero molto più insicura.
La sicurezza  è una cosa che si guadagna con il tempo e con l’esperienza, è una cosa che ognuno di noi ha dentro.
Se questa intervista a Chadia Rodriguez ti è piaciuta, leggi anche : 10 Curiosità su Chadia Rodriguez