In occasione dell’uscita del loro primo progetto in coppia, intitolato “DM EP, abbiamo realizzato un’intervista a Nerone e Warez.

intervista a nerone e warez
DM Ep

Il 30 Aprile è uscito per Guna “DM EP”, il primo lavoro ufficiale in coppia di Nerone e Warez. Il progetto, ideato e realizzato durante la quarantena, è nato grazie alla sintonia e dall’amicizia che lega i due artisti da anni.

Dopo aver collaborato reciprocamente in vari brani, hanno deciso di unirsi per realizzare insieme un progetto vero e proprio, data anche l’ampia richiesta da parte dei fans. Il titolo dell’ep “DM”, non fa riferimento unicamente alla nota piattaforma di messaggistica Instagram, ma corrisponde alle iniziali dei veri nomi dei due artisti, Davide (Warez) e Max (Nerone).

All’interno del progetto, composto da 6 tracce, hanno lavorato svariati produttori, che sono : Synthetic Beats, Motogucci, Biggie Paul, Hysterism & Swan, e Sick Budd. L’unico featuring presente invece è quello di G. Nano.

Per i due artisti milanesi realizzare questo ep è stato anche motivo di svago, per questo i testi sono più leggeri e semplici. Nonostante ciò, si tratta comunque di un progetto di alta caratura, nel quale hanno dato nuovamente dimostrazione delle loro doti tecniche.

Per l’occasione, abbiamo avuto modo di intervistarli, e farci spiegare qualcosa in più su questo nuovo progetto. Buona lettura!

Intervista a Nerone e Warez

Ciao ragazzi! Oggi è uscito su tutte le piattaforme digitali il vostro primo progetto insieme, intitolato “Dm Ep” intanto vi vorrei chiedere com’è stato lavorare a distanza in questo periodo di quarantena?

N: Io più sto lontano da Warez, più sto meglio.

W : Non è stato semplice, avevamo solo un paio di brani di chiusi. Io fortunatamente ho un microfono in casa che mi ha dato la possibilità di registrare. Max uguale, anche lui ha lo studio vicino a casa, quindi siamo riusciti a fare tutto. Comunque è stata un’esperienza figa, con la tecnologia di adesso è più facile gestire la comunicazione. Spesso facevamo delle dirette tra di noi per capire come realizzare il progetto.

N : Si esatto,  tra l’altro, so che non sono numeri enormi, ma in questa quarantena siamo cresciuti anche come presenza sui social. Quindi significa che abbiamo lavorato bene, ci siamo tenuti attivi. Abbiamo sfruttato al meglio questo momento particolare.

L’idea di fare un progetto insieme è maturata in questo periodo di quarantena o era in programma già da prima?

N: Avevamo un sacco di pezzi in cantiere, ma forse questa quarantena ci ha dato la reale possibilità di farli uscire.

W: Esatto, magari col passare del tempo sarebbero rimasti lì senza vedere mai la luce, invece in questo modo siamo riusciti a fare tutto.

N: Poi è un momento molto particolare per le persone, sono tutte chiuse in casa, quindi non è che hanno grandi sfoghi. Ci sono quelle poche cose, tra cui la musica, che aiutano a passare il tempo. Quindi siamo diventati una parte fondamentale per questa gente.

Anche se è un progetto piccolo, hanno dato il loro contributo molti produttori. I beat  sono stati realizzati apposta per questo ep o ne avevate alcuni già pronti e magari scartati da altri lavori?

N : Entrambi avevamo molti beats da parte, prodotti da nostri amici, e persone che conosciamo. Quindi nel momento della realizzazione del progetto ne abbiamo selezionati alcuni.

W : Diciamo che è stata una roba molto naturale.

Domanda per Warez : questa è la tua prima uscita ufficiale del 2020,  Che obiettivi hai per i prossimi mesi e a che cosa stai lavorando?

Io sto concludendo il progetto a cui stavo lavorando, sono praticamente agli sgoccioli, per cui aspetto che questo ep venga ascoltato a dovere e poi sono pronto per uscire con le mie robe. Aspetto solo il momento giusto. Magari qualche singolo lo butto fuori prima dell’estate.

Domanda per Nerone invece, da ormai circa 3 anni ci hai abituati ad aspettarci ogni anno un album e un progetto parallelo che si concentra di più sulle tue doti tecniche. “DM” potrà in qualche modo sostituire il volume 4 per quest’anno o se è in cantiere anche quello.

In questo progetto ci ho messo davvero il cuore, quindi per me, anche se si tratta di un ep, vale come un album. Poi sto iniziando un progetto in questo peirodo. Sto cercando di realizzare dei singoli con artisti con cui non ho mai collaborato in passato. Entro fine anno vorrei pubblicare una raccolta di questi singoli. Quindi un secondo ep.

In questo periodo abbiamo visto molti artisti fare live sui social per rimanere a contatto con il pubblico e in qualche modo “sostituire” i concerti veri che fino al 2021 rimarranno sospesi. Per questo ep avete in mente di realizzare qualcosa di simile sul web? Magari su piattaforme nuove come Twitch che sta spopolando in questo periodo.

N : Non per menarcela, però effettivamente siamo stati i primi a farlo. Abbiamo participato a un progetto che simile chiamato “Musica in quarantena”, prima ancora dell’ufficiale lockdown. Comunque si, mi piacerebbe presentare in live questo ep insieme a Warez, anche perchè ritengo che il live sia uno dei nostri punti forti.

 

Se l’intervista a Nerone e Warez ti è piaciuta, leggi anche : Intervista a Gianni Bismark