Intervista a Random :

Negli scorsi giorni abbiamo avuto l’occasione di realizzare un’intervista a Random. Emanuele Caso in arte RANDOM, è un cantante e autore italiano. Classe 2001,
nasce a Massa di Somma (NA) e si trasferisce all’età di due anni a Riccione, città
che gli farà scoprire la sua passione per la musica rap. Inizia con il freestyle, incide le
sue prime canzoni che trattano tematiche crude e di vita quotidiana.
Scopre il potenziale della sua voce affidando la sua carriera da artista al produttore
ZENIT, con il quale darà vita ad un duo affiatato. Insieme pubblicano il loro primo
album da solisti “Giovane Oro”, che ottiene un riscontro positivo in zona.
Dopo mesi di ricerca musicale, abbandona completamente l’uso dell’AutoTune. In
una camera da letto, producono e registrano “Chiasso” (doppio Disco di Platino)
che è uscito prima dell’estate 2019 ottenendo un enorme successo e raggiungendo il
podio delle classifiche italiane, anche grazie alla piattaforma “TikTok” nel quale il singolo è diventato molto popolare. A settembre pubblica il suo nuovo singolo
“Rossetto”, già oltre i 5,8 milioni di stream.
Il suo stile musicale non è formato da testi espliciti, bensì gioca con la poesia: le sue
parole calzano perfettamente le strumentali calde ed accattivanti create con
sapienza dal suo producer. Nelle prossime righe potrete leggere e scoprire qualcosa in più su questo giovane talento.

Iniziamo con una domanda di rito, come ti sei avvicinato al mondo della musica e quando hai capito di volerne fare il tuo lavoro?

Devo dire che la mia passione per la musica è nata veramente come un gioco. Vedevo mio padre tornare a casa ogni giorno con uno strumento musicale diverso. Inizialmente ricordo che portò una batteria, io mi mettevo vicino a lui a vedere come suonava, poi la chitarra, il basso e molti altri strumenti. In seguito, mi sono avvicinato al mondo del Rap tramite il programma televisivo “Amici” nel quale vedevo Moreno rappare e fare freestyle.

Nell’ultimo anno hai avuto un successo straordinario, grazie anche alla piattaforma di TikTok, nella quale “Chiasso” è diventata virale. Cosa pensi di questo social?

Inizialmente, quando mi hanno proposto di uscire anche su questa piattaforma, sottovalutavo molto TikTok. Col passare del tempo però ho visto i risultati e mi sono reso conto che al giorno d’oggi è una cosa che ti aiuta molto. Ora come ora penso che sia uno dei social del futuro.

Quali sono gli artisti che ti hanno influenzato di più a livello artistico?

Attualmente cerco di ascoltare il minor numero di canzoni possibili, proprio per non rischiare di farmi influenzare da nessuno, perchè voglio che tutto quello che scrivo e faccio venga tutto dalla mia mente al 100%. Ai primi tempi mi ascoltavo molto Izi, Marracash ed Emis Killa.

Parlando della tua carriera, sei da poco uscito con il singolo “Rossetto” che ha riscontrato un ottimo feedback. Quali sono i prossimi progetti a cui stai lavorando?

Posso dirvi che ho un singolo potentissimo, più forte di quelli che sono usciti per adesso, che uscirà più o meno tra il mese di Dicembre e quello di Gennaio. In più ho un album in cantiere, ci stiamo lavorando da diverso tempo e piani piano sta venendo come lo vogliamo.

Parlando sempre della tua musica, il tuo genere è molto particolare ed unico, nel quale unisci il pop con il rap e altre sonorità. Come lo definiresti a qualcuno che non ti conosce?

Guarda questa è l’unica domanda alla quale non saprei risponderti, perchè magari ogni tanto prendo delle metriche che possono avvicinarsi ad un determinato genere, che però sono cantate sulle note di un altro genere, con la produzione musicale di un altro genere ancora. Mi piacerebbe portare qualcosa di mio, di nuovo. Faccio semplicemente musica.

Nelle tue canzoni uno dei temi più ricorrenti è l’amore, un tema che può sembrare “facile” da trattare nelle canzoni, ma che in realtà è complesso, in quanto si rischia di cadere facilmente nella banalità e nei soliti clichè. Ho notato invece che nei tuoi pezzi riesci a raccontare l’amore sempre in modo poetico e unico, è l’elemento d’ispirazione più forte per te? 

Sinceramente riesco a parlare in questa maniera non perchè ho fatto srtudi di un certo tipo o perchè sono un acculturato, ma semplicemente perchè le perole mi escono da sole in quel momento. La cosa che secondo me colpisce le persone è proprio il fatto che io non cerco di colpirle, non punto a farti emozionare, i miei sono sfoghi in musica che poi ascoltandoli ti fanno emozionare, perchè vengono da dentro.

 

Se la nostra intervista a Random ti è piaciuta, leggi anche : Le migliori frasi di Random