Intervista a Tredici Pietro 

Questo sabato, 26 Ottobre, il Viper Theatre ci ha ospitato al concerto del rapper bolognese Tredici Pietro. Artista classe ’97 che si è fatto notare in questi ultimi anni per il suo stile ed il suo immaginario unico in Italia. Il concerto ci ha piacevolmente sorpresi, non solo per la fotta e la grinta che Pietro ha sul palco, ma anche per tutta l’atmosfera che si è creata durante il live. Subito dopo la performance abbiamo avuto la possibilità di scambiare due chiacchiere con lui. Ecco a voi quindi, la nostra intervista a Tredici Pietro.

Come ti sei avvicinato al mondo del Rap e quando hai capito che la musica era ciò che volevi fare nella vita?

Mi sono avvicinato al mondo del rap dapiccolo. Ricordo che guardavo MTV e passavano i video di 50Cent, mi piaceva il suo immaginario, era qualcosa di completamente nuovo per me. In seguito ho scoperto Fabri Fibra in Italia, e ho capito che questo era quello che volevo fare.

Dal tuo debutto ad oggi sei riuscito in poco tempo a farti conoscere in tutta Italia e a pubblicare un disco, “Assurdo”, con la Universal. Che consigli daresti a chi si butta nel mondo della musica? 

Di non ascoltare troppo rap italiano. Perchè spesso siamo influenzati da ciò che ascoltiamo, è meglio ascoltare più musica possibile, anche di altri generi. Inoltre, consiglierei di studiare la musica, di conoscerla, perchè solo conoscendolaed essendo consapevoli di quello che facciamo possiamo rinnovarci.

Inizialmente il pubblico del rap italiano storceva un po’ il naso su di te, magari giudicandoti in maniera supericiale. Ultimamente invece, il parere delle persone sembra essere migliorato sul tuo conto. Cosa credi sia cambiato in questo ultimo periodo?

Io non sono cambiato, sono cambiati gli atri. Alla fine, non biasimo neanche chi inizialmente ha pensato male di me, forse pure io lo avrei fatto, però sono contento che con il tempo molte persone hanno iniziato a ricredersi.

Stai già lavorando a nuovi progetti?

Si, ho un disco in lavorazione che uscirà nel 2020.

 

Se la nostra intervista a Tredici Pietro ti è piaciuta, leggi anche : Intervista a Giaime.