Oggi vogliamo racchiudere in questo articolo la lista completa di tutti i rapper milanesi d’Italia.

La lista di tutti i rapper milanesi (Milano)

Guè Pequeno

Il suo vero nome è Cosimo Fini ed è nato a Milano il 25 dicembre 1980.
Dopo gli inizi con il gruppo Sacre Scuole, formato con Jake La Furia e Dargen D’Amico, forma i Club Dogo con lo stesso Jake e il produttore Don Joe.
Parallelamente ai Dogo, Guè è attivo, fin dal 2011, come solista.
Nel 2011 fonda insieme a DJ Harsh l’etichetta discografica Tanta Roba Label. Questo progetto lancia artisti del calibro di Fedez, Salmo ed Ensi. In seguito, esce dalla label e cambia progetti imprenditoriali.
Nel 2015 invece, firma un contratto con la Def Jam Recordings. In più, è stato il primo artista italiano ad entrare nella casa discografica statunitense.

Jake La Furia

All’anagrafe si chiama Francesco Vigorelli ed è nato a Milano il 25 febbraio del 1979. Il suo nome d’arte è ripreso da Jake the Muss, personaggio protagonista del film “Once Were Warriors”.
Nella seconda metà degli anni ‘90, insieme a Guè Pequeno e Dargen D’Amico, forma il gruppo Sacre Scuole. Nel 2001 il gruppo si scioglie e assieme a Gué e al produttore Don Joe forma il gruppo Club Dogo. Da quel momento cambia il suo nome d’arte da “Fame” all’attuale “Jake La Furia”.
Oltre alla carriera con i Dogo, nel 2013 esordisce da solista con l’album “Musica Commerciale” e successivamente 3 anni dopo pubblica “Fuori da qui”.

Rondo Da Sosa

Il suo vero nome è Mattia Barbieri, rapper milanese classe 2002. È cresciuto nel quartiere “San Siro”, e attualmente è uno tra i rapper milanesi più importanti della nuova scuola.

Sfera Ebbasta

All’anagrafe si chiama Gionata Boschetti ed è nato e cresciuto nel quartiere “Sesto San Giovanni”. È nato il 7 Dicembre del 1992 ed è uno dei rapper italiani più importanti di sempre.

Sacky

Un altro giovane rapper è Sacky. Nome d’arte di Sami Abou El Hassan, nato nel 2001, è un rapper italiano di seconda generazione con origini marocchino-egiziane.

J-Ax

J-Ax, pseudonimo di Alessandro Aleotti, è un rapper, cantautore e produttore discografico italiano. È noto per aver fondato il duo hip hop Articolo 31 insieme a DJ Jad nei primi anni novanta e per la carriera straordinaria da solista intrapresa a partire dal 2006. In più, è il fratello maggiore di Grido, ex-componente dei Gemelli DiVersi.

Emis Killa

Emiliano Rudolf Giambelli è il vero nome di Emis Killa. È nato e cresciuto nel quartiere “Vimercate” ed è nato il 14 novembre del 1989. Nel corso degli anni ha accumulato tantissimi successi, sino a diventare una colonna portante del genere nella nostra nazione.

Vegas Jones

Il su vero nome è Matteo Privitera, ed è un rapper classe ‘94 originario di “Garbagnate Milanese “ma residente a Cinisello Balsamo.
Il nome Vegas Jones è dato dall’ammirazione del cinema di Tarantino, in particolare del personaggio Vincent Vega. Invece, per quanto riguarda “Jones” l’ha scelto in onore del rapper americano “Nas”. Infatti, il nome di battesimo del rapper americano è “Nasir Jones”.

Nerone

Massimiliano Figlia aka Nerone è nato a Milano il 23 maggio 1991, e fa parte del gruppo “Microfili Click”.

D’Argen D’amico

Si avvicina al rap nei primi anni ‘90 con l’alias Corvo D’Argento (preso dal libro “Il mistero del corvo d’argento”. Si afferma nella scena hip-hop milanese verso la fine del decennio quando forma, insieme a Gué Pequeno e Jake la Furia, il trio Sacre Scuole. Una volta sciolto il gruppo, prosegue con la sua carriera da solista, ottenendo nuovi successi musicali.

Fedez

Artista che ormai non ha più bisogno di presentazioni. Federico Lucia, oltre ad essere stato uno tra i rapper più di successo in Italia per svariati anni, ha continuato il suo percorso artistico alternando vari generi e diverse sonorità. Nel corso degli anni è diventato un imprenditore a tutto tondo, inserendosi in vari settori a partire da quelli dell’intrattenimento e management, sino ad arrivare alla finanza. Infatti, è approdato in questo nuovo settore tramite la nuova società “DOOM” con la quale solo nel 2018 ha fatturato 4 milioni di euro.

Caneda

Caneda, nome d’arte di Raffaello Canu è nato il 30 settembre 1976. In pochi sanno che oltre al rap è un pittore. Infatti, ha sempre dichiarato di amare l’arte in tutto le sue forme. Il suo nome d’arte secondo Genius, rappresenta un riferimento al protagonista del film d’animazione giapponese “Akira Kaneda”.

Baby Gang

Baby Gang è un rapper italiano di origini marocchine che ha vissuto tra Lecco e Milano. Infatti, è nato a Lecco nel 2001 e poi successivamente si è trasferito a Milano.

Entics

Cristiano Zuncheddu, conosciuto con lo pseudonimo di Entics è un rapper/cantante di origine sarde. Nonostante questo, è cresciuto nel quartiere di Baggio a Milano e tutti da sempre lo riconoscono come artista locale. Nel 2004 produce i suoi primi brani musicali con i quali prova a crearsi un suo pubblico. Negli anni a venire, accresce la sua notorietà e collabora con artisti importanti fino ad arrivare a firmare per la Tempi Duri Records. Nel 2014 rompe gli accordi e litiga con Fabri Fibra e la Tempi Duri e scioglie il contratto.

Rkomi

È cresciuto a Milano nel quartiere Calvairate, appartenente al Municipio 4. Nel 2014 pubblica il suo primo Mixtape da solista intitolato “Calvairate mixtape” con il quale inizia ad ottenere successo. Ma è tra il 2016 e il 2017 che diventa famoso in tutta Italia, grazie all’ep “Dasein Sollen” e l’album “Io in terra”.

Axos

Il suo vero nome è Andrea Molteni e si avvicina al rap all’età di 11 anni. Nasce a Milano a febbraio del 1990. A diciannove anni inizia le prime registrazioni e più avanti lavora al suo primo mixtape chiamato “Spleen”. Grazie alla visibilità e al talento dimostrato, firma per la “Bullz records” con i quali pubblica “Carne viva ep”. Nel 2014 partecipa al “Machete Mixtape 3” con i quali trova una sintonia artistica.
Dopo due anni di collaborazione, nel 2015 l’artista annuncia la sua uscita dalla Bullz Records.
L’anno successivo pubblica indipendentemente il suo primo disco ufficiale Mitridate, e viene invitato da Salmo per accompagnarlo per il tour di “Hellvisback. Lo stesso anno viene confermata l’entrata di Axos in Machete, con i quali inizia un nuovo percorso musicale.

Marracash

Fabio Bartolo Rizzo nasce a Nicosia in Sicilia, il 22 maggio 1979. Nonostante abbia origini siciliane, si è trasferito a Milano da giovanissimo nel quartiere “Barona”. Dopo aver iniziato ad ascoltare rap, inizia a frequentare il Muretto, dove conosce i futuri membri della Dogo Gang. Il suo primo esordio risale al 1999 con il nome d’arte “Juza delle Nuvole”, per poi cambiarlo in Marracash negli anni successivi.

Nel 2004 entra a far parte della Dogo Gang, collettivo legato al gruppo rap “Club Dogo”. Infatti, viene inserito nel mixtape “PMC vs Club Dogo”.
Dopo aver firmato per Universal, nel 2008 pubblica l’album “Marracash”, seguito dall’album Fino a qui tutto bene e King del Rap.

Dal 2012 al 2014 è presentatore delle tre edizioni di MTV Spit, contest di freestyle. Nel 2013 fonda l’etichetta discografica Roccia Music, nella entrano tantissimi artisti di grosso calibro come Achille Lauro, Fred De Palma, Luchè, Sfera Ebbasta, Charlie Charles e Rkomi.
Dopo la pubblicazione dell’album Status, nel 2016 collabora con Guè Pequeno, rapper e amico di lunga data, realizzando il joint album Santeria, che viene certificato doppio disco di platino. Ad ottobre 2019 pubblica l’album Persona, album di un successo incredibile che diventa in breve temo l’album più ascoltato e venduto del 2020.

Ghali

Ghali Amdouni è sicuramente tra i rapper milanesi più importanti. Inizia la sua carriera con il nome “Fobia”, che cambia successivamente sotto consiglio di Guè pequeno.
Inizia la sua carriera nel gruppo Rappa&Rolla, in seguito Rap’n’Roll, formato con Maruego, Fonzie, Sito e Paola. Nonostante l’unione, non pubblicano mai nulla insieme e si sciolgono poco dopo.
Successivamente forma Troupe D’Elite, quartetto milanese di cui faceva parte anche Ernia e maite. Ottengono un contratto discografico con Tanta Roba Label, esordendo con un EP omonimo nel 2012. Nel 2013 pubblica il suo primo mixtape da solista chiamato “Leader”.
In seguito, a causa di alcuni litigi interni con Tanta Roba, il gruppo si scioglie.

Tra il 2015 e il 2016 riprende in mano la sua carriera solista e rilascia una serie di singoli, iniziando ad ottenere un buon successo. Nel 2016 si afferma come uno dei nomi più importanti della nuova scuola rap italiana, esordendo l’anno successivo con “Album”.
Sempre nel 2016 lancia la linea di streetwear, la “Sto Clothing”. Nello stesso anno, crea la sua webzine “Sto Magazine” e l’etichetta Sto Records.
Dopo alcuni singoli sparsi tra il 2017 e il 2019, ritorna con il nuovo disco “Dna”, con il quale riconferma i successi ottenuti precedentemente.

Ernia

Ernia, all’anagrafe Matteo professione è uno dei rapper milanesi più importanti della nuova scuola.
Inizia a conoscere inconsapevolmente sin da piccolo tanti dei rapper che si sarebbero affermati da adulti. Infatti, una delle prime amicizie fù proprio Tedua, con il quale ha iniziato a fare freestyle e conoscere i primi artisti della scena rap milanese.
In seguito forma il gruppo Troupe D’Elite, di cui erano membri anche Ghali e Maite, con i quali pubblica un album e un EP prima dello scioglimento.
Una volta sciolto in gruppo decide di prendere 2 anni di pausa dalla musica. Ritorna nella scena nel 2016 con il singolo “Vuoto”, che segna l’inizio del suo nuovo percorso.

Nel 2017 pubblica il suo album d’esordio “Come Uccidere Un Usignolo (67 Edition)”. Una riedizione del mini-album Come Uccidere Un Usignolo, pubblicato nei mesi precedenti.
Nel 2018 pubblica l’album “68” e “Gemelli” nel 2020. Tutti e due i progetti sono stati certificati in poco tempo dischi di platino, che gli garantiscono un posto tra i migliori rapper milanesi di sempre.

Mondo Marcio

Proseguiamo con Gian Marco Marcello, in arte Mondo Marcio. Uno dei primi rapper milanesi a portare il rap a grande pubblico in Italia e a firmare tra i primi con una Major.
Inizia il suo percorso come beatmaker intorno ai 14 anni, ma in seguito inizia a fare rap sugli stessi beat che creava.
Nel 2003 pubblica il suo primo demo autoprodotto intitolato “Difesa personale”. L’anno seguente rilascia il primo album “Mondo Marcio”, distribuito da Vibra records.

Nel 2006 pubblica il secondo album Solo Un Uomo, uno dei progetti più importanti della sua carriera. È presente anche la canzone “Dentro una scatola” diventata in breve tempo una delle sue più grandi hit.
Nel giugno 2007 pubblica il singolo “Generazione X”, da cui prende il nome anche il suo terzo album.
In seguito al successo discografico, apre a Milano “Mondo Records” , una casa di produzione ed etichetta discografica.
Nel 2014 pubblica Nella Bocca Della Tigre, album realizzato con i sample provenienti da canzoni di Mina.
Nel 2019 pubblica l’album “UOMO!” e infine nel 2021 ha pubblicato “My beautiful bloody break up ep”.

Lazza

Concludiamo la lista dei rapper milanesi con Lazza.
Il suo vero nome è Jacopo Lazzarini ed è un rapper, produttore e pianista italiano.
Dopo aver studiato pianoforte al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, comincia a fare rap. Durante l’adolescenza diventa membro del collettivo Zero2, con il quale ottiene per la prima volta un successo in tutta Italia. Nel 2012 pubblica il suo primo lavoro, “Destiny Mixtape”.
L’anno dopo lascia la Zero2 per entrare in Blocco Recordz, etichetta in cui era presente Emis Killa, per la quale rilascia l’anno successivo il mixtape “K1″.

Nel 2016 lascia Blocco Recordz ed entra in 333 Mob, gruppo e etichetta legata alla Machete. Il 2017 è l’anno che vede finalmente la pubblicazione del suo primo album ufficiale, “Zzala”, rilasciato per 333 Mob.
Nel 2019 pubblica il suo secondo album ufficiale, “Re Mida” con il quale ottiene un successo immenso.
L’anno successivo pubblica J, mixtape con tantissimi feat, che viene certificato disco d’oro in poche settimane.

Infine, speriamo che la mappatura di tutti i rapper milanesi vi sia piaciuta.
Leggi anche: I veri nomi di tutti i rapper italiani