Tha Supreme, ha espresso la sua opinione su i rapper italiani nei giorni scorsi.
Ormai come artista, non ha bisogno di presentazioni. Negli ultimi due anni la sua carriera ha avuto una crescita esponenziale, diventando una delle più giovani icone di questo genere.
Ultimamente lo abbiamo visto esporsi maggiormente sui propri social, soprattutto contro Emis Killa, nelle settimane scorse.
Non ama tanto utilizzare Instagram, infatti sin dagli inizi ha sempre preferito far parlare la musica.
Qualche giorno fa è nata una nuova polemica legata ad alcune dichiarazioni che ha fatto.
Qui sotto approfondiremo meglio le sue dichiarazione e ciò che ha detto Tha Supreme su i rapper italiani.

Tha Supreme si espone su i rapper italiani

Nei giorni scorsi mentre rispondeva ad alcune domande su Instagram, un suo fan gli ha posto una domanda, chiedendogli se fosse interessato a duettare con qualche artista americano. Tha Supreme, non solo ha risposto alla domanda, ma si è esposto su i rapper italiani dicendo: “Ci penserò. Per ora i rapper di qui per la maggior parte mi annoiano o copiano gli americani. Di sicuro è più appagante fare dei feat con gli originali che con i loro interpreti italiani.”
Queste affermazioni e discussioni che sta avendo ultimamente, non stanno piacendo a tanti rapper. Pe questo motivo, probabilmente sia Salmo che Gemitaiz, hanno deciso di togliere il follow al suo account e smettere di seguirlo.

Giusto o sbagliato?

La risposta a questa domanda è soggettiva. Oggettivamente ciò che ha scritto Tha Supreme è la verità, sono tanti gli artisti italiani che copiano dall’America. Però, allo stesso tempo ci sono tantissimi talenti che innovano il mercato, creando un loro concept musicale unico.
In tanti dicono che si sia montato la testa per via del successo. In parte può essere vero, ma come è altrettanto vero che in Italia, in pochissimi sono riusciti a realizzare un percorso come il suo.

Infine, leggi anche: Le migliori frasi di Sfera Ebbasta
Segui Tha Supreme su Instagram qui.