Oggi vogliamo parlarvi di Zeta Cooper, giovane rapper di Torino.
Negli ultimi anni il rap italiano continua a crescere tantissimo, anno dopo anno. Infatti, dalle varie città, principalmente Milano e Napoli, stanno nascendo nuove promesse per la nuova scuola del rap. Tra le tante città che spingono per emergere, c’è anche Torino.
Zeta Cooper è sicuramente tra gli artisti torinesi che in breve tempo è riuscito a farsi notare. Nel possiamo paragrafo, approfondiremo insieme a voi i suoi inizi e l’evoluzione della sua musica.

Chi è Zeta Cooper?

Zeta Cooper ha avuto sin da piccolo una grande passione per il rep. Nonostante questo è riuscito a concretizzarla negli ultimi anni. Infatti, ha esordito nella scena rap nel 2019 con il brano “Fratelli ammanettati”. Nonostante la potenza del brano, non ottiene grandi risultati. L’anno successivo, pubblica “Fame I”, però questa volta, il brano viene accompagnato da un video ufficiale. Il singolo riscuote tantissimo successo accumulando centinaia di migliaia di visualizzazioni. Grazie a questo brano riesce ad accrescere anche i propri ascoltatori mensili su Spotify superando i 50.000 al mese.
Vi lasciamo qui sotto il link del video ufficiale.

Nello stesso anno pubblica altre canzoni, in particolare “Fame II”e “Ak-47” accompagnate sempre dal video ufficiale. Anche questi due brani hanno ottenuto un buon successo e contribuito a mettere le basi per la sua carriera.

Come tanti artisti della nuova scuola ormai, anche lui ha deciso di unire varie lingue e varie etnie. Nei suoi brani possiamo trovare riferimenti francesi, arabi e così via. Questa peculiarità rende la sua musica accessibile a più mercati e rompe le barriere di comunicazioni della mono-lingua.

Detto questo, speriamo che l’articolo sul giovane rapper Zeta Cooper vi sia piaciuto.
Leggi anche: Chi è Rondo Da Sosa, la nuova star di Milano?
Infine, ascolta le canzoni di Zeta Cooper su Spotify qui.